fbpx

Giornata della terra ed economia circolare

Giornata della terra ed economia circolare

La 52esima Giornata Mondiale della Terra è stata l’occasione per sensibilizzare sui temi riguardanti l’ambiente e l’economia circolare.

In tutto il mondo sono stati svolti comizi, manifestazioni, iniziative e feste organizzate per rendere il giusto omaggio al nostro bellissimo Pianeta, utilizzando lo slogan #investonourplanet.

La Giornata Mondiale della Terra: quando nasce?

A cavallo tra gli anni ’60 e ’70 John McConnell, attivista ecologico, propose l’istituzione di una giornata dedicata alla Terra. L’idea nasce dalla consapevolezza di possedere effettivamente un patrimonio unico, da custodire. Così, il 22 Aprile 1979, viene istituito il primo Earth Day negli Stati Uniti, limitandolo per un primo periodo alle scuole e alle varie comunità.
È solo nel 1990 che le celebrazioni dell’Earth Day si espandono anche negli altri Stati, coinvolgendo oltre 180 Nazioni.

10 impegni per il futuro

Le associazioni ambientaliste, soprattutto in Italia, non hanno fatto mancare il loro supporto verso le novità ecologiche. Così Legambiente, in vista della Giornata mondiale della Terra dello scorso 22 Aprile, ha lanciato un pacchetto di 10 impegni per il futuro che coinvolge sia i cittadini che il Governo.

Tra le iniziative proposte vediamo:

  • Incremento dell’utilizzo dell’energia rinnovabile, sfruttando i nuovi impianti con realizzazione prevista entro il 2026 ed incentivandone l’installazione anche da parte dei privati;
  • Costruzione di nuove colonnine di ricarica nelle città dedicate ai mezzi elettrici, così da ridurre lo smog;
  • Acquisto di prodotti a km 0, con pochi imballaggi, per una spesa intelligente che evita anche lo spreco di cibo;
  • Stop da parte del Governo ai sussidi ambientali potenzialmente dannosi;
  • Coinvolgimento dei territori, ribadendo l’importanza della partecipazione delle comunità locali ai dibattiti pubblici;
  • Realizzazione di orti urbani quali soluzioni efficaci per assorbire i gas serra, salvaguardare le api e favorire le relazioni tra i centri delle città e le zone agricole.

Economia circolare: come intervenire

Tra i 10 impegni per il futuro rientrano anche i progetti legati all’economia circolare.
Fondamentale sarà l’impegno da parte delle istituzioni per organizzare una strategia a livello nazionale che definisca:

  • Nuovi impianti di riuso e riciclo;
  • Maggiori controlli ambientali;
  • L’incremento del dibattito pubblico nei territori;
  • Semplificazioni e decreti End of Waste;
  • Sviluppo del mercato dei prodotti riciclati.

L’invito, in occasione della Giornata della Terra appena trascorsa, è sempre rivolto a prendere coscienza dell’importanza della sostenibilità per il nostro Pianeta. Ogni azione è importante, anche il più piccolo gesto, perché non c’è più tempo da perdere ed è fondamentale agire ora per contrastare la crisi climatica.

Commenti disabilitati