fbpx

Il 29 settembre 2019 Andrea di Mauro ha preso parte alla settima conferenza Reuse, organizzata dal nostro partner Reloop.

All’incontro erano presenti diversi funzionari europei e rappresentanti di organizzazioni ed aziende internazionali. L’obiettivo comune è stato esaminare come i sistemi di riuso possano essere implementati con successo attraverso nuove politiche ed opportunità, costruendo nuove piattaforme di pooling di imballaggi riutilizzabili in Europa.

Uno dei problemi ambientali più importanti degli ultimi anni è l’enorme quantità di rifiuti da imballaggi a perdere di ogni tipo, in particolare da imballaggi in plastica monouso. Ed è per questo che il riutilizzo nell’ambito di un’economia circolare diventa sempre più urgente per dare una soluzione a questa questione.

Uno degli interventi più significativi è stato presieduto da Kurt Jäger, vicepresidente di Sim: fondazione che si incentra sulla protezione ambientale, sui requisiti della logistica e i bisogni dell’economia, supportando progetti di ricerca e consulenze politiche per la prevenzione dei rifiuti. 

In particolare l’intervento si è focalizzato sul cambiamento avvenuto negli ultimi 10 anni nel mondo degli imballaggi, passando dal packaging monouso a quello riutilizzabile. Questo percorso ha dato un supporto alle piccole e medie imprese, aumentando poi le opportunità lavorative nell’economia “verde”.

Gli imballaggi, costituiti da contenitori, pallet, vassoi, possono essere riutilizzati molto più di 100 volte. Alla fine della loro vita hanno la possibilità di essere riciclati, sfruttandoli come materia per produrre un nuovo packaging riutilizzabile.

Con una vita media che va dai 15 ai 20 anni, le cassette riutilizzabili sono sostenibili dal punto di vista ecologico ed economico. Rispetto ai vari tipi di modelli monouso i vantaggi nella produzione e nell’uso di quelli riutilizzabili sono, solo per citarne alcuni:

  • Diminuzione del 29% delle emissioni di gas serra.
  • Un 39% di consumo di energia in meno. 
  • Riduzione dei rifiuti del 95% per lo stesso numero di rotazioni.
  • Enorme riduzione delle emissioni di CO2ù
  • Riduzione del costo del packaging.

La strada intrapresa è quindi quella giusta. Leggi gli interventi completi al seguente link.

Photo Credits: © HorstWagner.eu

Lascia un commento